Space&Blue, Caprino: “Bisogna favorire un collegamento attivo fra le due aree”

Caprino-Space-&- Blue

Giovanni Caprino, Presidente Cluster Tecnologico Nazionale Economia del Mare BIG, a Roma al primo Forum Space&Blue Economia dello Spazio e Economia del Mare Interconnessioni Made in Italy

caprino forum space blue

Al Forum Space&Blue è intervenuto Giovanni Caprino Presidente Cluster Tecnologico Nazionale Economia del Mare BIG: “Siamo sul territorio tramite distretti regionali e associazioni di categoria. Quello che è il dato reale oggi è che sono settori altamente tecnologici. Anche la Blue Economy è un settore di altissima tecnologia, seguiamo la cantieristica, robotica, subacquea, i problemi della costa… siamo convinti che deve avvenire un processo di integrazione tra spazio e mare, che c’è. Siamo convinti che si può andare dalla blue economy alla economia dello spazio e viceversa, favorendo un collegamento attivo delle due aree”.

“Noi ci occupiamo di Blue Economy in maniera molto ampia – ha proseguito – e abbiamo sicuramente la certezza, perché siamo dei fruitori già oggi, che le tecnologie e i sistemi spaziali si applicano al mare, ad esempio per quello che riguarda certi processi di monitoraggio e controllo della navigazione. Siamo certi di una collaborazione con il mondo dello spazio relativamente all’alta tecnologia, a tutto quello che può interessare la robotica, la subacquea, i materiali, la digitalizzazione, l’intelligenza artificiale. Vediamo settori che stanno crescendo in alta tecnologia e che si possono occupare concettualmente sia dello spazio sia del mare. Per cui ci auguriamo una forte interazione anche a livello di ricerca e innovazione per le nostre imprese”.

Giornalista, Capo Redattrice di Economia dello Spazio Magazine,Economia del Mare Magazine,Space&Blue, Vivere Naturale Magazine.