Il programma ESA per il 2024: dalla missione sulla ISS di Marcus Wandt allo IAC di Milano ad ottobre

esa 2024 marcus wandt muninn

L’ESA ha un programma entusiasmante per il 2024. 

A gennaio l’astronauta di progetto dell’ESA Marcus Wandt inizierà la sua prima missione sulla Stazione Spaziale Internazionale.

In aprile, l’ESA supervisionerà il lancio di due satelliti di navigazione Galileo da parte di SpaceX, mentre altri due si susseguiranno più avanti nel corso dell’anno.

Nei mesi di giugno e luglio, l’ESA presenterà le sue ultime missioni scientifiche e di esplorazione all’ILA International Airshow di Berlino e al Farnborough International Airshow nel Regno Unito.

Assisteremo anche al lancio della missione di difesa planetaria dell’ESA Hera e del satellite di osservazione della Terra EarthCARE (Cloud, Aerosol and Radiation Explorer).

Ma il momento clou del 2024 sarà la riconquista dell’accesso autonomo europeo allo spazio attraverso l’attesissimo volo inaugurale di Ariane 6 e il ritorno al volo di Vega-C.

muninn mission patch and name article
La missione chiamata Muninn durerà fino a 14 giorni

Esa 2024: Axiom-3, lancio della missione Muninn (Marcus Wandt)

Metà gennaio

Marcus Wandt, membro della riserva di astronauti e astronaute dell’ESA e astronauta di progetto dell’ESA, si sta preparando per la sua prima missione sulla Stazione Spaziale Internazionale. Sarà uno specialista della missione su Axiom-3, supportato dall’ESA e dall’Agenzia Spaziale Nazionale svedese. La missione, chiamata Muninn, durerà fino a 14 giorni, durante i quali Marcus prenderà parte alle attività di ricerca sulla microgravità e alle attività educative di divulgazione.

Esa 2024: il ritorno dalla ISS dell’astronauta dell’ESA Andreas Mogensen

Data: fine febbraio

Andreas Mogensen, sesto comandante europeo della ISS, guiderà la sua missione Huginn fino all’inizio del 2024, concentrandosi sulla supervisione delle attività dell’equipaggio e sulla sicurezza della Stazione. Il rientro sulla Terra dovrebbe essere previsto entro la fine di febbraio.

Cerimonia di diploma della Classe degli astronauti e astronaute dell’ESA 2022

Data: aprile

La cerimonia di diploma della Classe degli astronauti e astronaute dell’ESA del 2022 non solo segna il completamento con successo di un rigoroso addestramento, ma sarà anche il momento per annunciare le selezioni accuratamente scelte per le prossime missioni spaziali.

Informazioni dettagliate sui briefing con la stampa e relativo accredito saranno fornite circa sei settimane prima della cerimonia.

Esa 2024: lancio dei satelliti Galileo

Date: Il primo lancio è previsto per aprile, il secondo lancio anticipato a luglio/settembre, con due satelliti trasportati per lancio

Galileo è il sistema di navigazione satellitare più preciso al mondo, serve più di quattro miliardi di persone e dispositivi a livello globale e consente una miriade di applicazioni come i trasporti, le ferrovie, il trasporto marittimo, i servizi di cronometraggio, l’agricoltura e le operazioni di soccorso.

Con oltre 30 anni di esperienza nella navigazione satellitare pionieristica, l’ESA è stata incaricata dalla Commissione Europea di progettare, sviluppare, appaltare, testare e qualificare il sistema Galileo.

Per completare la costellazione, è previsto il lancio di dieci satelliti Galileo di prima generazione. In seguito, saranno sostituiti dalla seconda generazione di Galileo, che apporterà al sistema capacità migliori e più potenti.

Mentre Ariane 6, il nuovo sistema di lancio per carichi pesanti in fase di sviluppo da parte dell’ESA, si prepara al suo volo inaugurale, l’UE ha accordato di preparare il lancio di quattro satelliti di navigazione Galileo con SpaceX.

earthcare pre launch banner
Attendees of the EarthCARE science workshop

Esa 2024: lancio del satellite EarthCARE

Data: maggio

Il satellite EarthCARE (Cloud, Aerosol and Radiation Explorer) è una joint venture tra l’ESA e l’Agenzia di Esplorazione Spaziale giapponese (JAXA).

Il satellite studierà il ruolo che le nuvole e gli aerosol svolgono nel riflettere la radiazione solare incidente nello spazio e intrappolare la radiazione infrarossa emessa dalla superficie terrestre per comprendere meglio l’evoluzione della temperatura terrestre.

Informazioni dettagliate sui briefing con la stampa e relativo accredito saranno fornite circa sei settimane prima della data di lancio.

Volo inaugurale di Ariane 6

Data:  15 giugno – 31 luglio

Ariane 6, il nuovo sistema di lancio per carichi pesanti in fase di sviluppo da parte dell’ESA, ripristinerà l’accesso indipendente europeo allo spazio quando effettuerà il suo volo inaugurale tra il 15 giugno e il 31 luglio.

Con la capacità di riavvio dello stadio superiore di Ariane 6, la capacità di lancio dell’Europa sarà adattata alle esigenze di più missioni con carico utile. Questa capacità autonoma di raggiungere l’orbita terrestre e lo spazio profondo supporta i programmi europei di navigazione, osservazione della Terra, programmi scientifici e di sicurezza.

Informazioni dettagliate sui briefing con la stampa e relativo accredito saranno fornite circa sei settimane prima della data di lancio.

ILA International Airshow a Berlino

Data: 5-9 giugno

ILA (Internationale Luftfahrtausstellung) a Berlino è la più grande fiera aerospaziale in Germania. Ospitato presso l’aeroporto Berlin ExpoCenter di Schönefeld, l’ILA è organizzato ogni due anni dalla German Trade Association (BDLI).

ILA offre una visione completa dei progressi tecnologici nell’aviazione e nell’esplorazione spaziale. Funge da piattaforma dinamica per promuovere il networking e la collaborazione aziendale, dove leader del settore, ricercatori e ricercatrici, e rappresentanti dei governi convergono per impegnarsi in discussioni che plasmano il futuro dell’aerospazio.

L’ESA ospiterà un grande padiglione spaziale insieme alla BDLI e al Centro Aerospaziale tedesco (DLR). Il calendario ufficiale sarà condiviso all’avvicinarsi dell’evento.

Farnborough International Airshow, Regno Unito

Data: 22-26 luglio

Il Farnborough International Airshow offre un’ampia esposizione di aerei e attira appassionati di aviazione, professionisti del settore, funzionari governativi e il pubblico in generale da tutto il mondo.

ESA sarà presente alla fiera, che si tiene ogni due anni e fornisce una piattaforma globale per l’industria aerospaziale per condurre trattative commerciali, firmare importanti contratti e stabilire collaborazioni con partner in tutto il mondo.

Lancio di Proba-3

Periodo estivo

La missione Proba-3 dell’ESA sarà lanciata a bordo del vettore Polar Satellite Launch Vehicle dell’Organizzazione per la Ricerca Spaziale indiana.

I due piccoli satelliti studieranno la corona solare debole e l’atmosfera circostante, oltre a utilizzare tecnologie innovative per misurare il posizionamento preciso dei due veicoli spaziali.

La missione Proba-3 decollerà dal Centro Spaziale Satish Dhawan di Sriharikota, nell’Andhra Pradesh, in India.

L’antenna della missione si trova sull’isola portoghese di Santa Maria delle Azzorre, con una stazione a terra a Redu, in Belgio, che ospita l’ESA ESEC, il Centro Europeo per la Sicurezza e la Didattica Spaziale.

Informazioni dettagliate sui briefing con la stampa e relativo accredito saranno fornite circa sei settimane prima della data di lancio.

35° congresso planetario dell’Associazione degli Esploratori spaziali

Data: 30 settembre – 6 ottobre

I membri dell’Associazione degli Esploratori spaziali sono composti da più di 400 astronauti e cosmonauti provenienti da 38 nazioni.

L’associazione offre una prospettiva astronautica sulla divulgazione scientifica, tecnologica, ingegneristica e matematica per contribuire a creare una forza lavoro altamente istruita che garantisca la prosperità economica e scientifica futura e promuovere la cooperazione internazionale nell’esplorazione spaziale e nella gestione planetaria.

Il suo 35° Congresso planetario si terrà presso il Centro Europeo per la Ricerca e la Tecnologia Spaziale (ESTEC) dell’ESA a Noordwijk, nei Paesi Bassi.

Informazioni dettagliate sull’accredito stampa saranno fornite circa sei settimane prima della data dell’evento.

LUNA all’avanguardia al Centro Europeo Addestramento Astronauti e Astronaute

Data: ottobre

Una struttura progettata per ricreare la superficie lunare – per fornire un campo di addestramento per gli astronauti e astronaute e un centro di test per la tecnologia per la futura esplorazione lunare – è in fase di costruzione presso il Centro Europeo Addestramento Astronauti e Astronaute dell’ESA a Colonia, in Germania.

Il progetto collaborativo tra ESA e il Centro aerospaziale tedesco (DLR) consentirà ai futuri astronauti e astronaute che si preparano a missioni lunari di addestrarsi presso la struttura LUNA, che fornirà una simulazione completa di una missione lunare a terra in un ambiente pertinente con gli strumenti reali e il supporto operativo. LUNA metterà l’Europa in primo piano sulla mappa dei preparativi per la Luna e oltre.

Informazioni dettagliate sull’accredito stampa saranno fornite circa sei settimane prima dell’inaugurazione.

Esa 2024: lancio della missione Hera

Data: ottobre

Hera è una missione di difesa planetaria per studiare l’asteroide binario Didymos, che si è in fase di sviluppo presso l’ESA. Il lancio è previsto con un razzo di SpaceX da Cape Canaveral in Florida.

Hera fornirà informazioni estremamente preziose per le future missioni di deviazione degli asteroidi e per la scienza a essi legata, oltre a studiare la geofisica degli asteroidi, la formazione del sistema solare e i suoi processi evolutivi.

Il team del progetto HERA dell’ESA si trova in ESTEC (Centro Europeo per la Ricerca e la Tecnologia Spaziale) di Noordwijk, nei Paesi Bassi, e le operazioni di missione sono coordinate in ESOC (Centro Europeo per le Operazioni Spaziali) di Darmstadt, in Germania. Il supporto e l’archivio scientifico sono gestiti presso l’ESAC (Centro Europeo per l’Astronomia Spaziale) a Madrid, Spagna.

Informazioni dettagliate sui briefing con la stampa e relativo accredito saranno fornite circa sei settimane prima della data di lancio.

iac logo verticale a 100

75° Congresso Astronautico Internazionale a Milano, Italia

Data: 14 – 18 ottobre 2024

Ogni anno, il Congresso Astronautico Internazionale riunisce agenzie spaziali, industria, ricercatori accademici e studenti provenienti da tutto il mondo.

L’evento è organizzato dalla Federazione Astronautica Internazionale, dall’Accademia Internazionale di Astronautica e dall’Istituto Internazionale di diritto Spaziale, in collaborazione con l’organizzatore locale.

Gli esperti ed esperte ESA si uniranno a circa 8.000 delegati per presentare gli ultimi programmi, missioni e tecnologie dell’agenzia sul tema dello spazio responsabile per la sostenibilità.

Esa 2024: Vega-C

Data Autunno

Operante dallo spazioporto europeo della Guyana francese, il lanciatore Vega-C di medie dimensioni estenderà l’autonomia dell’Europa nello spazio supportando nuove possibilità di missione, tra cui le operazioni di ritorno sulla Terra con il veicolo di rientro riutilizzabile Space Rider dell’ESA.

FONTE E IMMAGINI ESA

Giornalista, Capo Redattrice di Economia dello Spazio Magazine,Economia del Mare Magazine,Space&Blue, Vivere Naturale Magazine.