Cristina Leone, Presidente del CTNA: “Spesso non è noto alle grandi imprese cosa viene fatto in Italia”

CTNA LEONE PRESIDENTE

Cristina Leone, Presidente del CTNA Cluster Tecnologico Nazionale Aerospazio è intervenuta oggi al Convegno “Space Economy italiana al bivio: oltre alla leadership tecnologica serve un vero ecosistema” dell’Osservatorio Space Economy del Politecnico di Milano.

“Occorre maggiore comprensione” – ha sottolineato la Presidente del CTNA – “delle potenzialità e delle competenze che abbiamo in Italia. 

Il discorso delle competenze è strettamente correlato alla conoscenza dei nostri territori. 

Spesso non è noto alle grandi imprese cosa viene fatto in Italia. 

Occorre andare a mappare le tecnologie e i sistemi e i prodotti che le nostre imprese sanno fare e dove stanno investendo in ricerca e sviluppo. 

Occorre capire, in accordo con la tassonomia europea e nazionale, quali sono i gap tecnologici e se questi sono colmati dalla formazione e dalle università italiane”. 

Leone, CTNA: “L’ecosistema cresce se la PMI riesce ad avvicinarsi alle esigenze delle grandi imprese”

“L’ecosistema cresce – ha aggiunto la Leone – se la PMI riesce ad avvicinarsi alle esigenze delle grandi imprese creando insieme il valore aggiunto che serve a rispondere alle esigenze degli utenti finali. 

Il primo passo è conoscere meglio una realtà italiana che è molto frammentata. 

Il lavoro del Cluster Tecnologico Nazionale Aerospazio (CTNA), che unisce 15 Distretti regionali, è quello di metterle in sinergia e farle crescere insieme. È un lavoro che vogliamo portare all’attenzione delle istituzioni ai massimi livelli”.

img 20240213 wa0028

Giornalista, specializzata in Economia dello Spazio, in Economia del Mare e in Mindfulness - istruttrice MBSR. Dal 2004 si occupa di Aerospazio e dal 2011 di Economia del Mare. Dirige Economia dello Spazio Magazine e Economia del Mare Magazine, oltre a seguire le relazioni istituzionali ed esterne in questi settori per importanti stakeholder.