Luca Salamone: nuovo Direttore generale dell’Agenzia Spaziale Italiana

Salamone nominato del direttore Generale asi

Scelta di eccellenza per la nomina,dal 15 novembre 2023 il dott. Salamone succederà al dott. Fabrizio Tosone.

Salamone: dall’Economia del Mare all’Economia dello Spazio

Il Consiglio di amministrazione dell’Agenzia Spaziale Italiana (ASI), riunitosi lo scorso 10 ottobre 2023, ha deliberato la nomina del Dott. Luca Vincenzo Maria Salamone quale nuovo Dirigente Generale dell’ASI.

Dal 15 novembre 2023 pertanto il dott. Salamone succederà al dott. Fabrizio Tosone. Una nomina, quella del dott. Salamone, all’insegna dell’eccellenza per l’Ente governativo che già adesso, e ancor più nei prossimi anni, sarà chiamato a giocare un ruolo strategico per far crescere l’industria aerospaziale del nostro Paese, con il compito di promuovere, sviluppare e diffondere la ricerca scientifica e tecnologica e le sue applicazioni, perseguendo obiettivi di eccellenza nel settore della ricerca e dello sviluppo, al fine di poter valorizzare al meglio la competitività e la capacità di innovazione nonché un alto livello di competitività del comparto industriale italiano nel settore dell’aerospazio.

Il dott. Salamone – già Ufficiale superiore della Marina Militare – oltre ad aver compiuto studi in importanti Istituti di formazione nazionale e internazionale, può vantare una quasi trentennale esperienza in diversi incarichi al servizio dello Stato che gli hanno permesso di approfondire tematiche sia di carattere amministrativo ed economico sia di carattere tecnico-scientifico.

In particolare, nel corso della sua carriera ha ricoperto numerosi incarichi presso enti centrali e periferici dello Stato e, negli ultimi anni, quale dirigente del Ministero della Difesa, ha svolto la propria attività presso il Segretariato Generale della Difesa e Direzione Nazionale degli Armamenti, occupandosi principalmente di procurement e di ricerca e innovazione tecnologica nel settore militare e duale, sia in ambito nazionale che internazionale. In tale conteso, si è occupato, in particolare, di accordi NATO, ovvero di altri accordi internazionali nel settore degli equipaggiamenti per la difesa e l’aerospazio (tra i quali Sicral II, Athena-Fidus e il sistema duale di satelliti radar di osservazione terrestre COSMO Sky-Med).

Il dott. Salamone lascia pertanto l’incarico di Coordinatore della Struttura di missione per le politiche del mare presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Incarico che, dall’inizio dell’anno, lo ha visto impegnato, con successo, nel complesso compito di mettere in piedi la neocostituita Struttura di missione e di coordinare i lavori culminati, lo scorso 31 luglio 2023, nell’approvazione all’unanimità del primo “Piano del mare” nazionale, da ultimo pubblicato nel Suppl. ord. n. 248 della Gazzetta Ufficiale del 23 ottobre 2023.

Adesso, dopo la proficua partentesi dedicata alle politiche del mare, l’ampia e trasversale esperienza professionale del dott. Salamone sarà messa a disposizione del Governo, del Ministero delle Imprese e del Made in Italy e del Consiglio di amministrazione dell’Agenzia Spaziale Italiana, presieduta dal Prof. Teodoro Valente, in un altro ambito – quello dello spazio – altrettanto strategico per continuare a far crescere l’industria aereospaziale del nostro Paese.

Giornalista, specializzata in Economia dello Spazio, in Economia del Mare e in Mindfulness - istruttrice MBSR. Dal 2004 si occupa di Aerospazio e dal 2011 di Economia del Mare. Dirige Economia dello Spazio Magazine e Economia del Mare Magazine, oltre a seguire le relazioni istituzionali ed esterne in questi settori per importanti stakeholder.