Asi, Giornata Nazionale dello Spazio: le parole chiave delle aziende al convegno organizzato il 15 dicembre

giornata nazionale spazio asi lancio avio

Venerdì 15 dicembre, in occasione della terza Giornata Nazionale dello Spazio (che cade oggi, 16 dicembre), istituita nel 2021 dal Presidente del Consiglio dei Ministri per celebrare il lancio del primo satellite italiano San Marco 1, l’Agenzia Spaziale Italiana (ASI) ha dato vita a due importanti eventi.

Nel corso dell’incontro “In cinque minuti: le parole chiave del successo del Made in Italy dello Spazio”, organizzato a Roma resso la sede di Tor-Vergata dell’ASI, sono salite sul palco prima le istituzioni e, a seguire, i protagonisti dell’industria italiana – grandi gruppi, PMI e startup – attivi nei vari ambiti dello Spazio che hanno parlato di sé attraverso parole-chiave, da resilienza a velocità, da futuro ad ambizione.

Asi, Giornata Nazionale dello Spazio: il TEMPO di Leonardo SPA

Ad aprire la carrellata di interventi, Franco Ongaro di Leonardo SPA che ha declinato il suo discorso sulla parola chiave TEMPO.

Parlando del tempo che l’Italia sta dedicando allo Spazio, della corsa verso lo Spazio che, dopo l’allunaggio, è rallentata. Del suo ingresso in ESA e del lancio di Columbus, ma soprattutto della riaccelerazione della corsa allo Spazio.

In questo momento la Cina ha superato la Russia e l’Europa segue – ha dichiarato Ongaro -. È venuto il momento di muoversi al tempo dei primi. ASI e Italia stanno indicando all’Europa la strada. Perché investendo i soldi del Pnrr l’Italia sta accelerando in modo sensibile”.

1000097484

Asi, Giornata Nazionale dello Spazio: la FRONTIERA di KAYSER ITALIA SRL

La parola chiave portata da Alessandro Donati di KAYSER ITALIA SRL è stata FRONTIERA.

“La nostra sede è Livorno, nasciamo nel 1986 e oggi siamo una media impresa con 89 persone. Nel 2016 abbiamo superato la frontiera italiana e ci siamo internazionalizzati, aprendo una società nel Regno Unito.

Per quanto riguarda l’allargamento della frontiera, siamo alla ricerca di nuove sfide e nuovi programmi tanto che, tramite uno staff di tecnici, abbiamo partecipato ad oltre 80 missioni spaziali”. E poi c’è la frontiera della conoscenza e la frontiera spaziale: “Vogliamo partecipare in modo sempre più attivo ai programmi del settore”, conclude Donati.

1000097487

Asi, Giornata Nazionale dello Spazio: il FUTURO di THALES ALENIA SPACE ITALIA

La parola chiave FUTURO è stata scelta da Massimo Comparini, di Thales Alenia Space Italia, articolando i discorso sulle sfide future, sulla sicurezza futura, sui satelliti che “contribuiamo in ambito Europeo e nazonale a costruire e che riguardano il futuro”, ma anche sul futuro dell’umanità fuori dal pianeta: “Oggi all’Università La Sapienza ai ragazzi ho ricordato che se gli astronauti potranno fare ciò che faranno è perché più del 50 per cento della struttura l’abbiamo costruita in Italia, più dell’ottanta per cento della Stazione Spaziale la stiamo costruendo in Italia”. E poi c’è il futuro della scienza “con Euclid che studierà il 95 per cento della materia oscura e poi il futuro per gli studenti che possono trovare in Italia il loro futuro di ricercatori”. Senza dimenticare il futuro industriale”.

1000097491

Asi, Giornata Nazionale dello Spazio: ALTEC ITALIAN SPACEGATE

Parola chiave di Vincenzo Giorgio, di Altec SPA, è stata ALTEC ITALIAN SPACEGATE.

“Siamo nati 20 anni fa per essere il naturale complemento nel mantenere e gestire i risultati fatti in orbita. Offriamo servizi a disposizione della scienza. Abbiamo addestrato astronauti, abbiamo fatto operation, siamo nati come un piccolo ufficio all’interno di Houston e ora operiamo a Torino. La missione di Altec è di esser the Italians gateway”.

1000097493

Asi, Giornata Nazionale dello Spazio: INTERNET of THINGS di Apogeo Space SRL

“IoT (INTERNET of THINGS) è l’acronimo che abbiamo scelto”, spiega Guido Parissenti di Apogeo Space SRL.

“È un termine sempre più familiare. Lo troviamo nella domotica. Il frigorifero connesso, i sensori di pressione, fino ai sensori che monitorano spostamento dei ghiacciai. Noi di Apogeo stiamo creando una costellazione di pico-satelliti. Ne lanceremo entro il 2027 un centinaio. Noi crediamo che l’internet delle cose sia abilitante per la soluzione di molti problemi e crediamo che il nostro progetto sia abilitante”.

1000097495

Asi, Giornata Nazionale dello Spazio: lo SGUARDO AL FUTURO di OHB ITALIA SPA

Ancora di FUTURO si è parlato, poi con Roberto Aceti di OHB ITALIA SPA che ha scelto come parola chiave SGUARDO AL FUTURO

“Voglio articolare questa parola chiave in alcuni significati.

Necessità di continuare a investire in ricerca e sviluppo. Chi ha guardato al futuro lo ha fatto facendo ricerca. La ricerca va alimentata.

Digitalizzazione: noi ci siamo attrezzati per produrre un satellite al mese tra il 2014 al 2026. Cosa che implica uno sforzo di digitalizzazione a automazione.

Intelligenza artificiale: a bordo e a terra. La quantità di dati che devono essere trasmesse a terra cresce sempre di più e bisogna avere modalità nuove. Quindi l’intelligenza artificiale è un trend che prenderà piede.

Altro trend tecnologico ha a che fare con le comunicazioni ottiche. Sarà sempre più importante investire nelle comunicazioni ottiche.

Altro aspetto educazione e formazione delle nuovo generazioni: il nostro è un settore molto incentrato sul valore del capitale umano. Dobbiamo continuare a puntare sul capitale umano. Le giornate come oggi servono per avere un obiettivo sempre più alto. Bisogna cominciare dalle medie, dalle elementari a stimolare all’interesse per le materie scientifiche.

Ultimo aspetto: considerazione etica che bisogna avere. Inquinamento spaziale è qualcosa che è già in agenda ed è importante. Bisogna controllare il modo in cui usiamo lo spazio”.

Asi, Giornata Nazionale dello Spazio: SPACE FOR CITIZENS

SPACE FOR CITIZENS è la parola chiave scelta da TELESPAZIO SPA, rappresentata da Luigi Pasquali.

“Quando parliamo di space Economy lo spazio è sempre più vicino. Anche in modo invisibile e silenzioso. Con ricadute sulla società. Queste ricadute arrivano accelerando. Le ricadute nella società ci sono sempre state.

Pensate alle emergenze. Da più di dieci anni diamo tutto il supporto alle emergenze in tutti i Paesi dell’Unione, in questi dieci anni ci siamo attivati per moltissimi episodi di emergenza, sviluppando mappe. Questo è invisibile, ma dà supporto ai cittadini. Oggi stimo lavorando perché si possa fare predizione, cioè sviluppare grazie alla capacità digitale, modelli che ci permettono di simulare e comprendere il comportamento di sistemi sottoposti a determinati stimoli”.

Presente all’evento organizzato da ASI il 15 dicembre anche SITAEL, una società italiana operante nel settore della ricerca e dello sviluppo tecnologico aerospaziale, con sede a Mola di Bari. nel corso dell’intervento sono state mostrate alcune immagini degli “edifici in cui prenderanno forma i più grandi satelliti di iride. Anche l’Asi ha creduto in noi. Aiutandoci con l’investimento della space factory”. Edifici che si stanno “popolando di attrezzature e persone. La parola fabbrica ci fa pensare all’uomo che realizza qualcosa che in natura non esiste. Satelliti che possiamo realizzare generando sviluppo e occupazione

I nostri satelliti sono fatti per andare in orbita. Ma il fulcro restano le persone. E’ fondamentale la presenza di uomini e donne attraverso percorsi di formazione. Per questo è in essere una collaborazione con università e centri di ricerca. La fabbrica è un punto di arrivo e grazie all’Asi sarà una fabbrica aperta, pronta ad accogliere altre persone e altre idee”.

1000097504

Asi, Giornata Nazionale dello Spazio: la RESILIENZA DI arca dynamics

Di RESILIENZA ha parlato Marcello Chiarello di ARCA DYNAMICS: “Cosa significa? Riuscire a sviluppare fattori che permettano di resistere e di adattarsi. Fin dall’inizio abbiamo sempre dovuto reinventarci per esigenze economiche e commerciali.

Nasciamo nel 2016 grazie a colleghi che hanno voluto sviluppare le conoscenze acquisite durante l’università.

Ma non tutte le aziende si possono permettere di istallare software innovativi perché portano con essi dei rischi. Allora

Abbiamo cominciato a sviluppare la componentistica hardware. Ma si è presentata la stessa situazione.

Allora abbiamo deciso di sviluppare i nostri satelliti: uno nel 2022 e uno nel 2023.

Abbiamo affrontato difficoltà tecniche ed economiche. Nel 2016 l’economia nazionale non godeva di buona salute. Così nel 2018 e con il Covid i problemi sono aumentati. Ma noi abbiamo lanciato una missione, lavorando da remoto. E, nonostante le difficoltà, siamo floridi. A farci arrivare fino a qui due fattori: spirito di adattamento e i premi e riconoscimenti vinti che hanno portato aduna rete di sviluppo”.

1000097506

Asi, Giornata Nazionale dello Spazio: l’AMBIZIONE di Argotec

Una parola RESILIENZA che si unisce a AMBIZIONE, portata da Argotec.

“Ambizione vuole dire andare in tutte le direzioni, esplorare – ha spiegato Alessandro Bossino di Argotec -.

Ambizione ha l’accezione che abbiamo oggi: desiderio caparbio, che mi sembra la definizione dei progetti spaziali. Quando cominciano mettiamo degli obiettivi che sembrano impossibili e mettiamo tutta la nostra determinazione per realizzarli.  

Ma la parola Ambizione mi fa pensare al futuro e pensando alle sfide future mi viene In mente Iride: ci vuole tanto ad impegnarsi in un programma del genere.

L’ambizione è anche quella di sviluppare nuove tecnologie a livello mondiale e di colmare dei gap tecnologici che abbiamo sviluppato soprattutto rispetto agli Usa”. 

1000097507

Ancora di RESILIENZA, questa volta URBANA, ha parlato Gaetano Volpe di LATITUDO 40 SRL 

“Abbiamo visto la resilienza urbana come nostro modello di business.  La resilienza in ambito urbano deriva dal concetto stesso di resilienza. La città è un ecosistema e significa la capacità di riprendersi da un evento. La nostra missione imparare dal passato, monitorare il presente e costruire città resilienti del futuro”.

1000097515

Asi, Giornata Nazionale dello Spazio, la VELOCITA’ di INGENIARS

Di VELOCITA’ ha parlato Giuseppe Gentile di INGENIARS.

“Siamo una PMI italiana attiva nel settore dell’elettronica per lo spazio.

Velocità è una parola che riguarda il flusso dati all’interno di un satellite. Per la qual cosa abbiamo quindi bisogno di comunicazioni robuste ed efficienti.

Ma la velocità riguarda anche le comunicazioni satellitari. Il processamento dei dati che avviene ad alta velocità attraverso l’uso di intelligenze artificiali. 

Credo che alle PMI deve essere data una attenzione particolare per farle crescere in maniera autonoma. Il futuro dell’azienda spaziale dipende dalla capacità di fare crescere aziende come la nostra”. 

ASI VELOCITA' INGENIARS GIORNATA NAZIONALE DELLO SPAZIO
ASI VELOCITA’ INGENIARS GIORNATA NAZIONALE DELLO SPAZIO

COMPETENZE E CAPITALE UMANO sono le parole chiave di AIRBUS ITALIA SPA.

“La nostra storia nasce quando alcuni ingegneri nel 1989 creano una piccola azienda a Roma sulla Tiburtina – spiega Giuseppe Gasparini di AIRBUS ITALIA SPA -.

Nel corso degli anni questa azienda si distingue nel settore delle tecnologie avanzate, tanto da attirare l’attenzione di Airbus che nel 2012 acquisisce le competenze dell’azienda. Il capitale umano è tutto italiano. La passione dei nostri ingegneri è nota 

Negli anni abbiamo partecipato ai principali programmi spaziali europei. Tutto questo è stato possibile per le sinergie che abbiamo con il mondo istituzionale e industriale e con le agenzie. Attualmente viviamo un momento di grande crescita”.

AUTENTICITA’ è stata la parola scelta da Andrea Scuppa di INTECS SOLUTIONS SPA.

“L’anno prossimo compiamo 50 anni. Un aspetto importante è che siano una azienda diversificata: ci occupiamo di spazio, difesa, ambito ferroviario, automotive.

Nello scegliere la parola autenticità ci siano domandati come potesse essere vista. Autenticità dei segnali di trasmissione che dalla terra sono generati o che arrivano dallo spazio verso la terra. Lavoriamo da anni per far sì che il segnale che arriva sia autentico e questo permette di avere un prodotto che può mettere al servizio di chiunque questo segnale su cui basiamo soluzioni dei mercati sia autentico. Un approccio questo che riusciamo a portare nei nostri mercati”.

Di BENESSERE ha parlato Giovanni Sylos Labini di PLANETEK ITALIA SRL.

“Benessere è uno stato che, per essere raggiunto, deve essere accompagnato da una serie di missioni

Siamo società benefit e compiremo a breve 30 anni. Innovazione è il nostro mantra. Affidabilità e qualità sono ulteriori elementi per arrivare al benessere. Benessere e sostenibilità e impegno per il futuro significa avere a cuore il benessere. Noi parliamo di persone e siamo eroi del welfare. Siamo stati portati a Bruxelles come rappresentativi di una società che ha a cuore il benessere”.

Di TRASFERIMENTO TECNOLOGICO ha parlato Emanuele Castagno di RINA, mentre la parola PROTEGGERE è stata scelta da Nicola Granaldi di NEXT INGEGNERIA DEI SISTEMI / DEFENXE TECH HOLDING SPA: “Facciamo cyber security a protezione d infrastrutture critiche. Abbiamo scelto questa parola perché significa coprire da un attacco. Ma nel nostro caso non conosciamo gli avversari e neanche gli strumenti usati dagli avversari. 

La presidenza del Consiglio ha ritenuta strategica la nostra società e l’ha protetta attraverso un Golden Power. Ci auguriamo che lo spazio resti di fatto una risorsa e non un teatro di conflitto”. 

Asi, Giornata Nazionale dello Spazio: il LANCIO di AVIO

Ultima parola chiave della giornata: LANCIO scelta da Giulio Ranzo di AVIO.

giornata nazionale spazio asi lancio avio
giornata nazionale spazio asi lancio avio 15 dicembre

“Il lancio accomuna tutti coloro che fanno applicazioni nello spazio. Un lancio dura pochi minuti ed è una fase molto delicata 

Noi realizziamo, abbiamo migliorato e abbiamo imparato a fare questo mestiere con difficoltà perché è un mestiere pericoloso. Siamo passati attraverso incidenti. E’ un mestiere difficile che fanno 9/10 aziende al mondo. Un mestiere che richiede degli errori per imparare. C’è una importante novità per l’Italia e ringrazio Urso e Valente per questo: per anni ho sentito parlare dell’accesso autonomo allo spazio. Da qualche settimana l’Esa ha dotato la nostra azienda di autonomia. 

Cosa importante che ci consente come Paese di avere l’autonomia decisionale di poter gestire la fase di volo che ci consente di acquisire nuove conoscenze e capacità. Acquisire quel tipo di conoscenza è fondamentale. Chi fa questo mestiere sa che la conoscenza è il patrimonio più importante”. 

Giornalista, Capo Redattrice di Economia dello Spazio Magazine,Economia del Mare Magazine,Space&Blue, Vivere Naturale Magazine.